Tecnica

I cinque pilastri della tua scalata di Networker di Simone Scognamiglio

Come ogni buon Networker, anche a te toccherà questa “Semplice Gavetta” per diventare un Networker a tutti gli effetti.

1° Pilastro : DIVENTARE CLIENTE

Il Primo Scoglio che dovrai affrontare rappresenta quello di divenire Cliente di un’Azienda di Network Marketing, passaggio fondamentale che ti permetterà di entrare in questo nuovo mondo fin da subito.

Una piccola premessa che dovrai tenere sempre bene a mente, ovvero ogni prodotto o servizio che troverai sul mercato, che appartenga ad un’azienda di Network Marketing o un’azienda Tradizionale, nasce dall’esigenza di risolvere un determinato problema dei Consumatori.

Un esempio pratico, un’ Azienda che PRODUCE CEROTTI nasce dall’esigenza di TAMPONARE FERITE, un’Azienda che produce OCCHIALI DA VISTA nasce dall’esigenza di RISOLVERE problemi legati alla VISTA, e così via… se ci pensi un attimo potremo fare un infinità di esempi ma il presupposto di questo articolo non è quello di spiegarti i meccanismi di tutte le aziende, bensì di illustrarti un concetto molto chiaro, ovvero che ogni azienda di Network Marketing per essere sostenibile nel lungo periodo deve avere una chiara VISIONE sulla nicchia di mercato da AGGREDIRE.

Proprio per questo diventare cliente ti darà un ottima occasione per valutare gli effettivi benefici che il prodotto dell’azienda da te scelta propone.

Ora questo è un passaggio molto importante, perché non con tutte le tipologie di prodotti potrai valutare fin da subito la loro efficacia, ma avrai bisogno di un determinato periodo di tempo per capire se tali risultati sono “sostenibili” anche nel lungo periodo.

Un esempio pratico, vai in concessionaria, prendi un auto, la provi per un giorno e funziona tutto perfettamente, dopodiché dopo un mese dall’acquisto se ne cade a pezzi.

Concorderai con me che quel giorno di prova non è stato sufficiente per valutare la solidità di quell’auto e che molto probabilmente sarebbe stato necessario un periodo di rodaggio più lungo.

Ora immagina che quell’auto te l’abbia consigliata un amico, a freddo te la prenderai con lui e gli darai del coglione, ma come si è permesso di consigliarti una sola?

Probabilmente o nemmeno lui l’ha provata o il tuo sarà stato solo un difetto di fabbrica, però è proprio per via di questi “difetti di fabbrica” che è nostro dovere provare incessantemente i prodotti perché non abbiamo il lusso di sbagliare e di collezionare brutte figure con le persone che ci circondano, una volta che ti giochi la fiducia di un amico difficilmente ti ascolterà di nuovo!

Chiarito questo passaggio fondamentale, augurandoti di diventar il miglior cliente della tua azienda proprio come lo sono stati i maggior Networker di SUCCESSO, passiamo allo Step successivo.

2° Pilastro : La CONDIVISONE

Ormai hai appurato dei vantaggi correlati all’essere prima tu cliente, ora vediamo come potranno tornarti utili con quello che sarà il MOTORE PULSANTE della tua attività, ossia la CONDIVISONE.

Ma condivisione di cosa? Del Prodotto? SBAGLIATO!

Condividere il prodotto non si allontana di molto dalla Vendita del Prodotto, e questo è tutto ciò che un azienda di Network Marketing non fa!

Se così fosse avremmo parlato di Network Selling e non di Network Marketing!

Leggimi bene, perché anche se molto sottile c’è una differenza importante tra questi due concetti, ovvero quello che dovrai fare non sarà condividere il prodotto bensì i vantaggi che tu stesso hai riscontrato provandolo.

Te l’ho preannunciato, è molto sottile la differenza, ma ti farò un esempio molto semplice in modo che tu possa immergerti fin da subito di costa stiamo parlando.

Immagina di andare in una pizzeria e di trovarti bene, cosa condividerai con i tuoi amici? Gli ingredienti della pizza o le sensazioni legate alla pizza che hai mangiato?

“Sai Roberto l’altra sera ho mangiato in una pizzeria, e sai cosa? Non solo era molto buona ma non mi ha nemmeno appesantito!”

Che cosa ho appena condiviso con Roberto? Dei benefici legati alla pizza che ho provato!

Se invece avessi detto: “Robbè devi andare assolutamente in quella pizzeria, utilizzano una Farina proveniente da un paesino sperduto dell’Africa e la fanno solo loro così!”

Roberto semmai leggermente incuriosito quasi sicuramente mi dirà “ Ma che cavolo me ne importa da dove viene quella Farina, ma è almeno buona?”

Ora lascio il resto della conversazione alla tua immaginazione, ma come avrai potuto vedere se vuoi che il tuo PASSAPROLA abbia un seguito è molto importante condividere le sensazioni e i benefici legati a quel prodotto più che le caratteristiche tecniche o formule magiche con le quali è stato realizzato.

Questo avviene per un motivo molto semplice, oggi siamo continuamente bombardati di pubblicità accattivanti che vogliono per forza venderci qualcosa, arrivando al punto da stressarci talmente tanto da non voler sentir parlare più nessuno di vendita, ed effettivamente se io venissi da te promulgando chi sa quali “Miracoli” legati al mio prodotto, tu altro non penserai che sia il solito venditore disposto a vendersi l’anima pur di fare affari con te.

Il Network Marketing Tradizionale, al di là di alcuni corsi motivazionali che ti spingono a vendere tutto a tutti (Strategia tra l’altro molto dannosa per il tuo Personal Brand), non è focalizzato sulla VENDITA DIRETTA da parte del distributore, se no quale RENDITA PASSIVA sarebbe per te se ogni mese dovessi Vendere?

Nel Network Marketing Tradizionale ciò che dovrai fare sarà quello di condividere i Benefici da te riscontrati con una nicchia di persone affine alla tua stessa problematica. Di vendere non te ne deve importare un fico secco, E’ L’AZIENDA CHE VENDE e ti riconosce una Provvigione sui clienti acquisiti, non Tu.

Condividere talvolta non rappresenta soltanto una modalità per fare passaparola, bensì anche un modo per fare una SCREMATURA di coloro che veramente vogliono fare questa attività; una sorta di soglia d’accesso senza la quale non puoi andare avanti.

Spesso infatti, nelle aziende di Network Marketing esiste una soglia d’accesso, proprio per scremare chi vuol veramente diventare
 membro attivo in quest’industria da chi vuol solamente dare aria alla propria bocca.

Queste soglie d’accesso possono presentarsi a grossi linee secondo due modalità, la prima attraverso un pack di ingresso talvolta anche molto costoso per darti la possibilità di conoscere ogni prodotto in catalogo, oppure semplicemente dimostrando il tuo valore condividendo con tre persone questa fantastica opportunità.

Io personalmente preferisco la seconda, perché non è detto che grazie ad un pack di ingresso tu riesca a diventare un buon Networker, anzi ricorderebbe un po’ la solita raccomandazione ove chi ha la liquidità può letteralmente COMPRARSI il LAVORO, tra l’altro senza nessuna garanzia di Successo, mentre condividendo quest’opportunità con almeno tre persone, non solo avrai dimostrato a te stesso di saperlo fare, ma non avrai ne speso una grossa cifra in pack di ingresso ed anzi avrai già iniziato a guadagnare le tue prime provvigioni.

3° Pilastro : FORMAZIONE

Se la condivisione rappresenta il motore portante della tua attività, la Formazione altri non è che il TIMONE del tuo SUCCESSO, perché potrai fare tutta la Condivisione che vuoi, ma se non conosci i TUOI OBBIETTIVI e come arrivarci rimarrai sempre un naufrago in balia delle onde.

E qui in tuo soccorso
che arriva la Formazione, ovvero FORMA+AZIONE, ti forma e ti da tutti gli strumenti per fare quelle azioni che ti porteranno dritto alla tua Meta.

Come potrai ben immaginare, la formazione di cui necessiti è direttamente correlata ai risultati che vuoi raggiungere, se il tuo obbiettivo è un extra a fine mese, non dovrai spendere molto tempo a formarti, mentre se vuoi che questo Business diventi con il tempo la tua prima Attività, allora dovrai sostenere una Formazione costante ed in linea con i RISULTATI CHE VUOI RAGGIUNGERE.

Premetto che, se ad una prima analisi ti possa sembrare difficile formarti ti ricordo che sarai sempre seguito dalla persona che ti ha coinvolto in questo Business ovvero il tuo Sponsor, e sarà lui che ti istruirà passo dopo passo affinché la tua attività fiorisca rigogliosamente.

D’altronde è proprio questa la grande opportunità che offre il Network Marketing, quella dei vantaggi reciproci, ovvero se tu incrementi le tue entrate automaticamente aumenteranno le entrate del tuo Sponsor, un’ ALTRUISMO-EGOISTICO che lascia tutti contenti.

4°Pilastro : PRESENTAZIONE OPPORTUNITA’

Siamo giunti quasi alla fine di questo compendio, e quando arriverai a questo momento nella tua azienda di Network vuol dire che sei quasi un Networker COMPLETO, non ti resta che mettere in pratica quanto appreso e far SCOPRIRE AL MONDO chi sei!

Presentare l’opportunità è sempre un passaggio delicato, se non fosse che grazie al tuo sponsor sicuramente avrai già tutte le linee guida per procedere con successo in quest’operazione.

Ora premesso che ogni azienda adotta un suo Modus Operandi e che quindi esistono diverse modalità per presentare un’opportunità, per realizzare una PRESENTAZIONE DI SUCCESSO devi aver chiaro in mente chi è il tuo TARGET, ovvero qual’è la categoria di utenti che possono essere interessati alla tua opportunità.

Questo è un passaggio fondamentale, perché non è importante riempire una sala con 100 persone per poi non convertirne nemmeno una, ma avere una sala anche di poche persone che però con molta probabilità sposeranno tutte il tuo progetto.

Giustamente penserai di non aver mica una sfera di cristallo e sapere in anticipo cosa succederà, ed hai ragione, ma ciò che puoi fare è quanto meno metterti nelle CONDIZIONI FAVOREVOLI affinché i tuoi risultati si avvicinino alle tue aspettative!

E un po’ come stabilire chi sia il vincitore tra il Real Madrid ed il Benevento, (non me ne vogliano i tifosi Beneventani), in questo caso risulta facile fare una previsione perché il Real Madrid ha delle condizioni favorevoli maggiori rispetto al Benevento per vincere, ovvero una squadra oggettivamente fortissima.

Quindi come crearti le Condizioni Favorevoli? Non invitando tutti, ma facendo una selezione accurata dei tuoi utenti.

Una volta stabilito chi è il tuo Utente in Target non dovrai fare altro che Organizzare CONCRETAMENTE la Tua Presentazione con l’aiuto del tuo Team, ed insieme vedrete il luogo, la data e gli inviti.

Ora che sei pronto per Cominciare, ricordati ciò che realmente farà BRILLARE GLI OCCHI al tuo Pubblico: le EMOZIONI che trasmetterai da quel Palco!

Che sia dal salotto di casa o dal Palco di una struttura Alberghiera, l’importante non sarà cosa dirai, ma COME LO DIRAI, perché le persone che hai smosso per venirti ad ascoltare non vogliono passare un pomeriggio noioso ascoltando il primo fesso che parla, Vogliono Essere TRASPORTATE!

Nota a piè di pagina “‘EMOZIONE, che dal latino E-MOVERE = TRASPORTARE FUORI, SCUOTERE.”

5° Pilastro : LA DUPLICAZIONE

Forse questo termine non ti sarà nuovo, in caso contrario DUPLICA+AZIONE duplicare l’azione, ma quale? Tutte quelle apprese fino ad ora, così come il tuo sponsor ha fatto con te.

Fai molta attenzione, perché in questa parola è racchiusa tutta la Magia di questo formidabile lavoro, ovvero la capacità di DUPLICARE IL TUO TEMPO senza rinunciare alla TUA VITA.

Ma cosa vuol dire?

Sei d’accordo con me che oggi il TEMPO è DENARO? E proprio alla pari di un’equazione per avere più denaro devi investire più tempo GIUSTO? Ma questo tempo che prendi in prestito da dove lo prendi?

Salta fuori dalla bacchetta magica o proviene dal tuo TEMPO LIBERO, DALLA TUA VITA?

Bene, una volta afferrato questo concetto ti risulterà più semplice realizzare perché la DUPLICAZIONE è la vera magia di questo lavoro.

Immagina di dover insegnare a 1000 persone questi brevi e semplici passaggi, prendendone una ad una in disparte, quanto tempo credi impiegheresti? Nonostante sia di facile comprensione perderesti un po’ di tempo, giusto?

Ora invece immagina di insegnare a 2 persone che a loro volta insegneranno ad altre 2 persone, in quanto tempo arriveresti a 1000? Sicuramente avrai più che dimezzato il tempo di quest’operazione, senza contare che una volta avviato questo processo, oltre che una supervisione, non dovrai far più niente!

Questa è la duplicazione, duplicare le tue azioni in modo tale che qualcuno possa sostituirti completamente.

Ora al di la dell’esempio poco approfondito, concorderai con me che questa parola “duplicazione” nasconde un potenziale INIMMAGINABILE, tant’è vero che spesso la troviamo insieme ad un’altra parolina magica, ovvero l’ AUTOMAZIONE, che altri non è una duplicazione Automatica!

Fermati un attimo, aspetta, non ti sto svelando nessun segreto e nessuna diavoleria, niente di tutto questo è frutto di una mia invenzione ne tanto meno di qualche azienda di Network Marketing, la Duplicazione e l’Automazione sono già realtà viventi sotto gli occhi di tutti, e ti parlo di ogni industria, fabbrica, o processo produttivo che sia, dove se una volta c’era il caro buon vecchio operaio che girava manopole e premeva pulsanti, ora ci sono robot che hanno completamente automatizzato il processo.

Ma ti ho detto una bugia, non sono nemmeno queste le prime automazioni, perché possiamo andare ancor indietro nel tempo e scoprire che qualche coglione in passato scocciandosi di portare l’acqua di casa in casa ebbe la brillante idea di creare un acquedotto (chiamalo coglione!) così che gli sarebbe bastato girare una manopola per far arrivare l’acqua nelle abitazioni.

FANTASTICO VERO? Grazie alla duplicazione rendi un processo automatico, e quanto meglio riuscirai a duplicarti tanto meglio il processo automatico da te iniziato non avrà bisogno di una tua manutenzione.

Ovviamente andrebbero fatte diverse premesse, che non spettano a me, anzi se ti stai avvicinando da poco a questo mondo, quello del Network Marketing, allora corri dal tuo Sponsor e chiedigli quante più informazioni puoi, nel caso tu sia già un Networker ed hai trovato interessante questo articolo, CONDIVIDILO con tutta la tua struttura così che potranno approfondire ed apprezzare ulteriormente il “piacere” che tu hai fatto loro considerandoli per questo fantastico Business!

Che la tua attività fiorisca rigogliosa ed automatizzata.

Articoli correlati

Marketing: i punti cardinali di una strategia di successo

La redazione

Come fare il contatto veloce nel Network Marketing di Alberto Consoli

La redazione

Lo stretto rapporto tra Inbound Marketing e Marketing Automation

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali