Vendita

Voce? Lo chiediamo ad Andrea

In questo articolo ti voglio parlare di un’intervista fattami recentemente, nella quale ancora una volta, la trasversalità che la Voce ha nei casi della nostra vita, ha messo in evidenza come in realtà siamo sempre noi, sia quando vestiamo i panni da lavoro che quelli del tempo libero dal lavoro. Ci ha ricordato che non funzioniamo per compartimenti stagni e che la Voce può guidare le nostre emozioni imparando a generare le migliori per noi stessi e per chi ci ascolta. Leggi l’articolo e trova il link che ti manda all’intervista. Buona lettura con ascolto.

Voce? Lo chiediamo ad Andrea è anche il nome di una rubrica che raccoglie le interviste più interessanti che mi sono state fatte negli ultimi anni.

In questo articolo ti voglio parlare di una di queste, fattami recentemente da un ottimo manager di un’azienda che opera nel mondo dell’efficientamento energetico. Si tratta di un’azienda di successo che ha adottato sino dalla sua nascita un sistema commerciale di Network Marketing e Paolo Rossi, il mio intervistatore, nella sua funzione di manager ne è stato uno degli artefici.
L’azienda si chiama Pef Italia Spa, fondata da Antonio Belsole, un grande esperto di Network Marketing con esperienza ormai trentennale.

Devi sapere che tra i miei corsi nei quali parlo di Voce, ce n’è uno che ho progettato specificatamente per aziende che operano con sistemi di Network Marketing e per i loro Networker. Il corso si chiama non a caso “La Voce del Networker” ed è un corso di notevole successo che svolgo per diverse aziende che operano con questo sistema commerciale.

Ovviamente nell’accingerci all’intervista, Paolo e io ipotizzavamo di parlare essenzialmente di questo corso e di come il mio metodo NeuroVoiceColors® è stato utile, e continuerà ad esserlo, per i suoi collaboratori. Questo anche in vista di alcuni eventi formativi per i quali sono stato da loro ingaggiato per i prossimi mesi.

In realtà in quei quaranta minuti di intervista abbiamo toccato molti dei temi nei quali la nostra Voce può fare la differenza mentre parliamo.

I più ignorano quanto enormi possano essere gli effetti che la Voce ha mentre parliamo. Si tratta di effetti che prima di tutto impattano sulla nostra sfera emotiva, poi sui nostri pensieri e quindi sulle nostre azioni e comportamenti.

Ovviamente di conseguenza la Voce influenza i risultati che otteniamo.

È un argomento quello della Voce nel parlato, talmente trasversale ad ogni situazione, che in una sola stessa intervista se ne può parlare sia come strumento per arginare la violenza verbale prima che sfoci in quella fisica, sia per considerare i suoi effetti sui risultati per un venditore piuttosto che per quelli di un leader. È quello che è successo l’altro giorno con Paolo nell’intervista che mi ha fatto.

Ancora una volta, la trasversalità che la Voce ha nei casi della nostra vita, ha messo in evidenza come in realtà siamo sempre noi, sia quando vestiamo i panni da lavoro che quelli del tempo libero dal lavoro. Ci ha ricordato che non funzioniamo per compartimenti stagni, che siamo un tutt’uno sempre con le nostre preoccupazioni, le nostre paure, le nostre convinzioni e tutti i nostri bias cognitivi, ma anche con tutta la nostra intelligenza, la nostra sensibilità, l’arguzia, la volontà e la nostra determinazione.

Così come nella vita, anche nel business ciò che fa la differenza è l’equilibrio e la nostra voce con le sue implicazioni psicologiche e cognitive, è in grado di aiutarci a procurarcelo quel tanto sperato equilibrio.

Lo possiamo fare lavorando giorno dopo giorno sulla nostra personalità, proprio grazie alla Voce che usiamo per comunicare. Così possiamo ottenere quella che io chiamo Personalità a Colori, ossia la personalità dell’equilibrio emotivo.

E allora in quell’intervista, visto che è avvenuta lo scorso 25 aprile, si è parlato di libertà e violenza verbale, di timidezza e autostima, di rabbia e relazioni, di relazioni e business, di leadership e vendita.

In tutto ciò la protagonista è sempre stata lei: la nostra Voce.

La stessa Voce con la quale parliamo oggi ma anche quella con la quale i nostri figli cominciano a riconoscerci già da quando sono ancora nel grembo materno.

Così come è accaduto per noi a nostra volta quando riconoscemmo la Voce della nostra mamma, del nostro papà e dei fratellini, la Voce è per tutti l’entità di primo contatto con il mondo e anche per questo rimane il più importante.

Insomma, stare qui a raccontarti di quell’intervista sarebbe troppo lungo e allora, anziché raccontarti di questi temi scrivendoteli qui in questo articolo come faccio spesso, questa volta ti propongo di ascoltare l’intera intervista.

La puoi trovare nella pagina “contenuti gratis” del nostro portale NeuroVoiceColors.it, nella cartella video.

Ecco il link arrivare direttamente alla pagina “contenuti gratis” e da lì scegli la cartella “video” oppure quella che ti attira di più tra podcast, articoli del blog e altro ancora.

Se poi ti farà piacere scoprire da quale corso partire con noi, già che sei sul portale NeuroVoiceColors.it, dai un’occhiata alla pagina “corsi”.

Buona immersione nell’affascinante mondo della Voce nel parlato.

Articoli correlati

La sfumatura di una comunicazione di Janira Pacione

La redazione

Persuasione: ogni battaglia è vinta prima che sia combattuta

La redazione

Il metodo N° 1 per limitare le perdite di tempo nella tua attività di Network Marketing (e ottimizzare i risultati dei tuoi sforzi) di Andrea Cesaro

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali