Motivazione

5 domande da farti per fare chiarezza sulla situazione attuale del tuo business

DOMANDA 1: Qual è la tua attività e come vanno gli affari?

Rispondere a questa domanda è il primo passo per essere più consapevoli della distanza che c’è tra il punto in cui ti trovi e quello desiderato, e comprendere di cosa ha bisogno la tua azienda/attività per crescere.

Quando si parla di crescita, inevitabilmente il focus è rappresentato dalla soddisfazione del cliente: per crescere bisogna infatti aggiungere costantemente più valore di chiunque altro sul mercato.
Lo scopo di ogni azienda è infatti quello di servire i clienti in modo unico e speciale per dare loro in modo continuativo ciò di cui hanno bisogno e che desiderano.

Se incassi degli utili, ma senza riuscire a soddisfare le esigenze del cliente, l’attività avrà vita breve.

DOMANDA 2: Perché hai deciso di diventare un Imprenditore in questo campo e cosa vuoi ricavare dalla tua azienda nel lungo periodo?

Qui entra in gioco la tua visione, la ‘promessa di quello che un giorno diventerà il tuo Business’.

E’ grazie alla passione che deriva dalla visione, che avrai l’energia necessaria per superare gli alti e bassi che si succedono inevitabilmente nel ciclo di vita aziendale.

Occorre che vi siano una motivazione e una visione tali da suscitare una vera passione, che induce a pensare all’interesse dei tanti (i clienti) e non solo al proprio: se l’azienda è impostata in modo da soddisfare i tuoi bisogni (e non quelli dei clienti) il tuo è un impiego e non un’impresa.

E’ quindi fondamentale operare una distinzione tra lo scopo dell’impresa e i tuoi obiettivi personali (ossia ciò che vuoi ricavare dall’attività).

DOMANDA 3: Chi sei?

Questa ‘domanda guida’ si sviluppa nelle seguenti sotto-domande:

  • Ti senti più un creativo ‘visionario’ o un manager orientato alla gestione?
  • Possiedi doti di leadership e di tolleranza del rischio?
  • Sei davvero l’imprenditore che pensi di essere?
  • Quali sono i tuoi talenti?
  • Di chi altro hai bisogno per ottimizzare i risultati del tuo Business?
  • Di chi, invece, ti devi liberare?

DOMANDA 4 : In quale fase è il ciclo di vita della tua azienda e del tuo settore e che cosa devi fare per prepararti alla fase successiva?

Il concetto alla base di questa domanda è che se fai la cosa giusta nel momento sbagliato sei fregato.
Ma se fai la cosa giusta al momento giusto, il successo è esponenziale.

Il timing è tutto!

Fare la cosa giusta non basta: devi scegliere il momento adatto. Un’azienda può essere di successo oggi, ma se opera in un settore che è ad un passo dal diventare obsoleto e non attua dei cambiamenti, nei 3/5 anni successivi la sua posizione sul mercato sarà compromessa.

DOMANDA 5: Che cosa ti aspetta?

A questo punto è importante individuare quali sono i prossimi passi da fare per massimizzare i tuoi progressi e compiere il salto di qualità, sviluppando uno specifico piano far crescere il tuo business del 30 – 60 – 100 % o anche di più!

Se rispondi a queste 5 ‘domande guida’, allora sì che potrai trarre vantaggio dal futuro, anticipando le circostanze e individuando quello che sta per arrivare: riuscirai sfruttare tutto questo per agire nel mercato attuale e non limitarti a “reagire” ai suoi cambiamenti!

Fonte: Hi-Performance partner Networker Magazine

Articoli correlati

La Sconfitta Vincente di Riccardo Pittis

La redazione

La disciplina del piacere ed il piacere della disciplina di Riccardo Pittis

La redazione

La leadership è uno sport estremo. Quanto sei allenato?

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali