Comunicazione

Video Public speaking di Chiara Alzati

Che si tratti di parlare dal vivo o nei video, oggi il mercato ci sfida e spesso non ci concede una seconda chance. In una quotidianità in cui siamo sempre di fretta, vince chi:

  • è in grado di catturare l’attenzione della propria audience sin dai primi secondi
  • incuriosire il proprio target con contenuti di qualità,
• esporre contenuti di valore con disinvoltura, carisma ed empatia,
  • vendere con naturalezza il proprio prodotto e/o la propria idea di business.

Nel caso specifico del network marketing, dove la concorrenza tra aziende è spietata e i preconcetti dell’italiano medio verso il multi level ancora molto radicati, è alquanto improbabile riuscire a vendere prodotti, e ancor più progetti di business, senza prima aver acquisito un METODO per comunicare in modo accattivante, strategico, empatico e disinvolto quello che hai da dire.

Senza nulla togliere all’importanza di saper comunicare in modo veramente efficace nella vita offline (ad esempio negli incontri di networking, negli eventi o negli appuntamenti a due), qui voglio darti qualche suggerimento pratico per migliorare la tua comunicazione online, nello specifico nei video.

“Ma come?! Io non sono un Vip! Ti pare che io mi metta a parlare davanti alla telecamera?”

Mi spiace darti questa notizia: oggi, se vogliamo farci conoscere il più possibile (e guadagnare vantaggio competitivo rispetto ai nostri competitor), non ci possiamo permettere di non considerarci un po’ Vip. Se vogliamo crescere come individui e come professionisti, dobbiamo spingerci al di là della nostra zona di comfort e fare anche le cose che più ci fanno paura. Incluso parlare davanti alla telecamera! Il primo passo? Creare il video trailer del tuo canale YouTube seguendo un metodo preciso!

IL FORMAT DEL VIDEO TRAILER L’INCIPIT

Evita di iniziare con il classico (e noiosissimo!) “Ciao, sono Mario Rossi, ti do il benvenuto sul mio canale.”

I primissimi secondi di un video sono determinanti. È in quei secondi che le persone decidono se continuare ad ascoltarti o se andare a giocare a Candy Crush Saga. Per stupire e catturare l’attenzione, inizia con una domanda (ad esempio “In ufficio ti senti un leone in gabbia?”, “Vorresti cambiare vita ma non sai come fare?”) oppure con una citazione emozionale (ad esempio con il celebre verso di Pablo Neruda “Lentamente muore chi non capovolge il tavolo quando è infelice sul lavoro”). Dopo la domanda o la citazione emozionale, fai la tua promessa (ad esempio “Su questo canale ti spiegherò come cambiare vita in breve tempo”).

SALUTI E PRESENTAZIONE

A questo punto saluti, dici il tuo nome, di che cosa ti occupi, a chi ti rivolgi e quale sarà la frequenza di pubblicazione dei tuoi video (giornaliera? Settimanale?).

IL CORPO

Nel corpo del discorso spiegherai in modo chiaro e semplice quali problemi risolvi e come. Puoi fare un accenno a persone comuni che si sono rivolte a te e hanno risolto un loro problema.

Parla di persone nelle quali il tuo target si possa facilmente identificare, mi raccomando.

PERCHÉ HAI SCELTO DI FARE IL TUO LAVORO

Perché hai scelto il tuo lavoro e non un altro?

CONCLUSIONE

Concludi con una chiara call to action, rinnovando il tuo impegno a pubblicare un video con una specifica cadenza temporale. Cosa devono fare le persone dopo aver visto il tuo video? Iscriversi al tuo canale? Iscriversi alla tua newsletter? Contattarti per un primo appuntamento conoscitivo?

I FORMAT DEI VIDEO SUCCESSIVI

Anche per i video successivi esistono format specifici. In generale, comunque, vale sempre la regola di iniziare con un incipit accattivante, proseguire presentandosi, parlare di qualcosa di specifico nel corpo e concludere con una call to action specifica.

Articoli correlati

Fai crescere la tua rete, usa l’ipnosi! di Marco Valerio Ricci

La redazione

Persuasione: ogni battaglia è vinta prima che sia combattuta

La redazione

La sfumatura di una comunicazione di Janira Pacione

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali