Eventi

Reportage Tony Robbins Preview del 9 e 10 Febbraio, Roma

Hai presente quando passeggiando per un centro commerciale ti offrono di provare un prodotto? Un pezzetto di un prodotto tipico, una crema per le mani, qualsiasi cosa.

È esattamente quello che avviene nelle Tony Robbins Preview organizzate da Hi-Performance con il trainer Gianluca Spadoni. Solo che in questo caso, per ben due giorni intensi, si assaggia qualcosa di intangibile ed emozionante da capo a piedi, ossia il metodo del coach numero 1 al mondo Tony Robbins.

Nella scorsa edizione, i partecipanti hanno conosciuto più di 260 persone come loro, con obiettivi simili ai loro, e con la loro stessa voglia di trasformare i propri desideri di cambiamento in realtà.

Tutto questo è avvenuto in maniera quasi del tutto spontanea attraverso:

  • l’apprendimento di nuove informazioni e nuove strategie potenzianti
  • la messa in discussione di vecchie convinzioni limitanti
  • l’eliminazione di determinati blocchi energetici o mentali che ci portano all’auto-sabotaggio
  • un lavoro pratico sulle emozioni, la fisiologia e la psicologia
  • l’interazione con altre persone incontrate per la prima volta
  • balli divertenti, commozione, emozioni pazzesche e altrettanta ironia

Alla Preview si ride, si piange, ci si abbraccia, ci si confessa, si cade e ci si rialza carichi di energie nuove. È un evento che permette di scaricare tutto il peso di anni e anni di pensieri e convinzioni negative, influenze tossiche di persone che spesso ci depotenziano, pigrizia mentale e altre zavorre emotive.

Così si entra il primo giorno per compiere un viaggio di cui si sa l’essenziale. L’effetto sorpresa gioca sempre un ruolo primario in questo tipo di esperienze.

Lo staff preciso, affabile e puntuale, fa in modo che tutto fili liscio. Le persone si sentono come a casa, coccolate e seguite quanto basta per permettere loro di godere a pieno di questa trasformazione interiore.

Il primo giorno il trainer Gianluca Spadoni, porta il pubblico a capire le proprie grandi potenzialità. Lui, che si è formato con Tony Robbins e lo ha seguito per ben 19 volte nei suoi eventi mondiali, sa tenere bene la scena. Il pubblico lo segue e lo apprezza come formatore e come coach. Un coach per cui l’impegno è il primo passo per ottenere i risultati che aspetti da una vita: non ci sono scorciatoie.

Un primo giorno intenso di concetti che permette una sorta di slittamento, dalla vecchia prospettiva (fatta di pensieri e convinzioni limitanti) ad un nuovo modo di vedere le cose, costruttivo e proattivo. Perché quando sei consapevole di poter fare molto di più, capisci che è arrivato il momento di togliersi quel peso di dosso, e all’improvviso senti che sei molto di più di ciò che credevi.

Quando ti vengono dati gli strumenti per sprigionare anni di emozioni e delusioni che hai tenuto dentro, ti senti ricaricato da subito. Cominci a camminare a testa alta, sorridi, hai negli occhi l’entusiasmo di chi non si accontenta di risultati mediocri, fai amicizia con tante altre persone.

Ti senti come mai prima d’ora.

Il primo giorno è questo, un rinascere, un prendere consapevolezza che con le giuste informazioni puoi ottenere il livello di vita che hai sempre desiderato.

Nel giorno due, esplori uno degli strumenti più potenti del metodo Robbins: La Ruota della Vita. Dai un punteggio da 1 a 10 a diverse aree, dalla salute, alla carriera, alle relazioni, alle finanze: capisci dove ti trovi e dove vorresti arrivare. Perché la qualità della tua vita dipende dall’equilibrio che riesci a creare tra ciascuna di queste aree. Non puoi essere soddisfatto pienamente se hai dato 5 alla ‘energia e salute’, né senza una situazione finanziaria stabile, o nessuno da amare.

Rispetto primo giorno della Preview, scendi più nel dettaglio: è come alzare il cofano della tua auto e iniziare a guardarci dentro con una torcia. Gianluca ti fa svolgere tanti esercizi importanti per sottolineare quali aree hanno più bisogno del tuo intervento.

Impari a collaborare con gli altri, a metterti a nudo riscoprendo una forza interiore che non sentivi più da troppo tempo. Il gruppo diventa il tuo catalizzatore per risalire la china e raggiungere nuovi livelli di consapevolezza. Il gruppo ti incoraggia, ti trasmette la sua energia, crede in te anche più di te. Vede tutte le tue potenzialità e ti permette di riscoprirle.

Alla fine di tutto questo, ti rimarranno dentro emozioni che non potrai spiegare a chi non c’era. Eppure tutti ti vedranno diverso: vedranno la tua energia rinata, come un diamante che è stato lucidato dalla polvere accumulata per anni. Sentiranno che porti con te l’entusiasmo, la collaborazione, l’amore, la passione per ogni cosa che fai.

Ti rimarranno tanti ricordi commoventi, tante paure che non ti spaventano più, e inizierai davvero a sognare in grande nella consapevolezza che, ora, hai gli strumenti adatti a raggiungere qualsiasi cosa vuoi.

Il limite, come dicono gli americani, è solo il cielo. Ma tu, sei andato già oltre.

Fonte: Hi-Performance partner Networker Magazine

Articoli correlati

Your Sexy Voice, i colori della voce dal 9 al 10 febbraio a Bologna

La redazione

The University of Success, 12 e 13 Gennaio 2019

La redazione

Evento Gratuito “La Positività & Relational Marketing Skilss”

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali