Comunicazione

La peggior convinzione del mondo di Paolo Borzacchiello

Nella vendita e nel network marketing in particolare, una delle abilità fondamentali è quella che riguarda il parlare in pubblico: se vuoi motivare le persone ad acquistare il tuo prodotto o a far parte della tua rete, devi saper ispirare i loro comportamenti e le loro decisioni.

Al riguardo, c’è una convinzione che molti hanno e che è la peggior convinzione del mondo: quella secondo la quale per parlare in pubblico sia necessario avere un talento particolare o, peggio, sia necessario esser portati.

Sbagliato, e alla grande.

Ho iniziato a vendere e a far network marketing che ancora ero timido, insicuro e, soprattutto, talmente balbuziente che facevo fatica a metter tre parole in fila senza sudare e diventare viola come una melanzana.

Poi, grazie a studio, frequentazione di corsi e tantissima pratica, ho imparato a far quello che all’inizio mi sembrava impossibile fare.

Non solo: oggi insegno public speaking in una delle più importanti realtà formative internazionali e addestro i leader dei network marketing affinché siano più sicuri ed efficaci.

Quando mi chiedono consigli, il primo che do è questo: ricordati che sei già bravissimo a parlare in pubblico, motivare le persone e vendere.

Pensa a una serata in cui hai convinto i tuoi amici a seguirti in un ristorante in cui li volevi portare: hai parlato in pubblico, hai usato le tue abilità persuasive, li hai motivati. Sei già capace.

Poi, ecco una tecnica che puoi applicare per vincere eventuali timidezze o imbarazzi:

  • Mettiti davanti a uno specchio, a uno smartphone acceso o a una videocamera e immagina di aver di fronte i tuoi migliori amici e di doverli convincere a seguirti nella tua impresa o ad acquistare il tuo prodotto.

Devi proprio immaginarli seduti davanti a te, in modo che il tuo cervello sviluppi l’abitudine necessaria che poi ti renderà la vita più semplice. Questa tecnica è molto semplice da applicare e funziona straordinariamente bene, a una condizione: che tu la utilizzi.

Quante volte? Francamente, non ricordo quante centinaia (migliaia?) di volte io abbia eseguito i miei esercizi davanti allo specchio, ma so una cosa con assoluta certezza: chiunque può diventare eccellente, ripetendo esercizi e facendo pratica. Tutte le volte che è necessario, per tutto il tempo che è necessario. Senza scuse e senza eccezioni.

Se vuoi avere successo, questa è la strada.

Come recita un famoso adagio: l’unico luogo in cui la parola successo vien prima della parola sudore, è nel dizionario.

Articoli correlati

Persuasione: ogni battaglia è vinta prima che sia combattuta

La redazione

Video Public speaking di Chiara Alzati

La redazione

La sfumatura di una comunicazione di Janira Pacione

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali