Storie di successo

Intervista a Bernhard Schöpf, General Manager PM-International Italia

Diamo il nostro più caloroso benvenuto a Bernhard Schöpf General Manager di PM-Internationl Italia.

Benvenuto Bernhard e grazie per essere qui oggi con noi e parlare della tua esperienza come Networker iniziata nel 2007 e dal 2008 come Responsabile dello sviluppo per il mercato Italiano di PM-International

Tutto inizia nel 2006 dove un mio caro amico ha cercato in tutti i modi di coinvolgermi in questo mondo. Inizialmente ero molto scettico e solo nel 2007 ho iniziato questo percorso quando ho capito che poteva essere la svolta nella mia vita. Ho iniziato perché avevo bisogno di soldi. Tanti debiti accumulati negli anni precedenti dalla mia attività imprenditoriale che mi portavano a lavorare giorno e notte. Lavoravo nel mondo della tecnologia. Di giorno lavoravo con mio fratello e di notte facevo siti internet. Tutto questo lo facevo non per piacere ma perché ero costretto a farlo.

Oggi vedo quei debiti come una fortuna. Diversamente non avrei conosciuto il Network Marketing.

Guarda l’intervista integrale su Youtube

Aver avuto benefici dai prodotti mi ha permesso di credere ancora di più nell’azienda e in questa attività. La gente ha visto su di me il cambiamento fisico e chiedeva come mai. Ho iniziato così a fare le prime vendite e mi sono reso conto che questo business funzionava.

Il Network è una chance per chiunque. Se l’ho potuto fare io, ex programmatore che non avevo nessun collegamento con questo mondo, posso garantire che veramente è una opportunità per tutti.

Ho iniziato ad amare quello che proponevo e facevo. Il resto è venuto da solo. Quando hai un forte PERCHE’ il resto viene da solo. Si impara quello che non si sa. Siamo essere umani e abbiamo la grandissima capacità di imparare qualsiasi cosa. Più la motivazione è forte più riusciamo in questo.

Dopo un anno amavo più quello che facevo part-time che quello che facevo a tempo pieno e nel 2008 ho preso coraggio e ho accettato la proposta del Presidente di PM-International Rolf Sorg di prendere in mano lo sviluppo di questo paese. Non avevo le capacità per quel ruolo ma la visione condivisa di diventare Leader Mondiale nella distribuzione di prodotti di altissima qualità mi ha dato la motivazione ad accettare.

Raccontaci il tuo percorso dopo aver accettato questo incarico di rappresentare una azienda nuova in un mercato nuovo.

Questa è stata una delle sfide più bella della mia vita. Non semplice assolutamente ma mi ha permesso di crescere e di avere dei maestri leader in questo settore. Il progetto lanciato poi nel 2015 è stata la svolta per PM-International e ha iniziato una evoluzione con dei risultati molto importanti sia In Italia che a livello mondiale. Quest’anno entreremo nella storia con il primo miliardo. Saremo la prima azienda fondata da un tedesco, la seconda in europa e tutto questo mi rende fiero di far parte di questa azienda contribuendo con un lavoro sodo tutti i giorni. Il Network è un po come la gestione familiare e bisogna avere la visione del buon padre di famiglia

Guarda l’intervista integrale su Youtube

Hai usato più di una volta il termine Famiglia. Personalmente l’ho riscontrato sempre in aziende “datate” che però nel tempo hanno costruito solide basi per il proprio futuro. Le aziende che nascono oggi sono molto meno attente a questi valori e molto spesso proprio la mancanza di questi li porta ad un rapido fallimento. Come è composta oggi la famiglia di PM-International?

Potrei in questo momento sparare numeri a caso… come spesso succede nel mondo del Network Marketing ma sono fiero del lavoro fatto in questi anni e di poter condividere numeri con voi. Attualmente abbiamo circa 30.000 clienti soddisfatti del nostro prodotto e che serviamo regolarmente con 4700 distributori. Non siamo così grandi ma abbiamo distributori che hanno clienti e questo significa che guadagnano soldi. Nel Network si racconta spesso di quel guadagno extra di 300/400 euro al mese. Bene questo è raggiungibile ma solo con la vendita si possono guadagnare facilmente .

Crearsi una rete invece è un discorso già più imprenditoriale, sicuramente affascinante e che ti offre la possibilità di crearti un business reale.

Guarda l’intervista integrale su Youtube

La grande opportunità che questo settore offre, se fatto seriamente, è dare il 100% i primi anni, costruire solide basi, e godere di tutto questo negli anni a seguire.

Le tue parole dimostrano che dietro il progetto di PM-Internation e il tuo lavoro fatto in Italia c’è grande concretezza. Base solida fatta di clienti fidelizzati, rete distributiva con dei sani valori e anche un prodotto di altissima qualità e innovazione. Un prodotto che si è posizionato nel mondo dello sport con tanti successi.

Lavoriamo con tanti atleti e di diverse discipline che trovano benefici nei nostri prodotti e che in nessun modo fanno parte di sponsorizzazioni a pagamento. Lavoriamo con standard qualitativi molto alti. Dalla HACCP al GMP usando procedure che vengono utilizzate nel mondo farmaceutico. Il GMP ha un costo molto elevato e nella maggior parte dei casi gli integratori presenti sul mercato non hanno questo sigillo. Per noi il GMP non è un lusso, ma un esigenza per avere prodotti premium di altissima qualità dove il consumatore deve avere una qualità continua, sempre uguale e sempre sicuro.

Nello sport possiamo garantire un prodotto testato e verificato al 100%. Solo nella ultima Olimpiade abbiamo “vinto” 60 medaglie in 30 discipline diverse da atleti che usano il nostro prodotto.

Facciamo una integrazione reale. Integrazione è alimentazione. Oggi purtroppo l’alimentazione non è corretta. Basta pensare a quando andiamo a fare la spesa e cosa mettiamo realmente nel carrello. Quanto è confezionato? Tutto è di produzione industriale alimentare. I valori non sono più gli stessi nella integrazione. Il nostro obiettivo è colmare quel vuoto che si è creato nel nostro modo di alimentare il nostro corpo.

Solidità è la parola d’ordine per PM-International: Azienda, clienti, rete distributiva e prodotto. Quale è la visione da qui ai prossimi anni e i prossimi step per raggiungere questi risultati?

In Italia abbiamo fatto un ricerca di mercato basata su dati reali in altri paesi dove siamo più evoluti, parliamo di 300.000 clienti potenziali. Posso garantire che non sono pochi e porteranno PM-International ad un fatturato di 700 milioni di euro in Italia. Come ottenere questo risultato ? Parlare con più persone possibili. In Italia abbiamo una popolazione di 60 milioni di abitanti. Molti diranno NO pochi diranno SI. La nostra forza è avere un prodotto di altissima qualità con risultati tangibili. Questo ci permette di mantenere quello che acquisisci oggi e non perderlo domani. Puoi avere anche una grande strategia di crescita ma senza un buon prodotto non riesci a mantenere.

Ci sono molte azienda sul mercato, anche molto sexy, con le quali è facile costruire però mantenere è il difficile. La rendita passiva, della quale parliamo molto e spesso, dipende dal mantenere non dal creare. Se io devo continuare a fare crescita dove sta la rendita? Se non posso avere il mio tempo, godere del risultato, andare in pensione. Tutto dipende dalla qualità prodotto.

Guarda l’intervista integrale su Youtube

Quali sono gli strumenti che mettete a disposizione di chi entra a far parte della vostra azienda?

Quando si inizia bisogna mettersi a disposizione del proprio sponsor che guida nei primi essenziali passi di questa attività. Noi lavoriamo moltissimo con le nostre formazioni. Vogliamo mettere in mano strumenti pratici. All’inizio bisogna averli e poi la grande motivazione che deve essere del singolo. Noi lavoriamo nel sostenere il Perché delle persone e lo sosteniamo nel suo percorso fino a quando non è in grado di camminare da solo.

Abbiamo un concetto di formazione esclusivo e per noi non è un fonte di guadagno. Molte aziende fanno pagare la formazione ai loro distributori. Noi invece investiamo nella formazione e nella fase iniziale sosteniamo ogni costo, pagando vitto e alloggio e tutto questo perché vogliamo che le persone conoscano bene la nostra azienda e possano fin da subito avere una visione globale senza dover sostenere ulteriori costi. Noi investiamo nelle risorse umane e non vogliamo guadagnare dalla formazione.

Quali consigli ti senti di dare a chi si avvicina a questa professione?

Parlare per altri è difficile. Io posso solo partire da me stesso e dire che ho scelto un azienda che mi dava una visione, per me era chiaro il business. L’azienda si deve preoccupare principalmente del cliente. Impossibile avere dei soldi senza clienti. Se una persona deve fare una scelta dovrebbe porsi la domanda “Se questo prodotto fosse venduto senza la formula del Network Marketing ci sarebbe qualcuno che lo comprerebbe?”

Una volta che hai fatto una scelta non devi guardare sempre intorno, se l’erba del vicino è più verde, avere successo è molto legato a costanza. Per un periodo bisogna essere come un mulo. Mettere i paraocchi e andare avanti e non farsi distrarre perché ognuno cercherà di portarti sul proprio mulino ed è legittimo, come è legittimo che io non ascolto perché ho preso una decisione. Devi darti del tempo per far funzionare questo matrimonio.

Quale imbocca al lupo vuoi condividere con chi fa PM-International e a tutti i Network che non fanno parte della vostra azienda

Condivido con tutti voi il mio motto “Non mi fermo perché sono stanco … mi fermo quando sono arrivato”

Articoli correlati

Intervista a Andrea Sola e Alessandra Dell’Omo, Platino Amway Europe

La redazione

Intervista a Elisabetta Reggio, Zaffiro Elite Jeunesse Global

La redazione

Intervista a Roberto Terzini, Grand President World Global Network

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali