Formazione

Devi creare un tuo brand nel settore del network marketing? Allora non puoi non considerare questo! di Andrea Cesaro

Aprire un tuo mini-brand nel settore del network marketing è quanto di più auspicabile tu possa fare: il miglior investimento, da mettere in atto il prima possibile.

Una dei motivi più importanti per cui si crea un mini-brand, oltretutto, è legato alla fiducia.

Pensaci bene: in questo settore la fregatura è dietro l’angolo!

Ecco perché noi di Caesar Networkers stressiamo tanto sull’argomento: occorre recuperare il terreno (e il tempo) perduto riguardo la percezione che le persone hanno di noi networker.

E quando ti parlo di fiducia, relativamente al tuo brand di riferimento, la tua mente dovrebbe subito correre alle testimonianze dei tuoi clienti, da raccogliere e inserire nei tuoi materiali di marketing.

Ecco alcuni metodi per richiederle

Una volta che inizi a vendere il tuo prodotto, i tuoi clienti ti daranno feedback molto spontanei, che rifletteranno la loro opinione o esperienza sul prodotto.

Le testimonianze, col metodo Caesar, possono essere di due tipi: spontanee o… spintanee!

Con questi metodi non otterrai false testimonianze: per esperienza, ti assicuro che le persone cui le chiederai ti daranno un parere onesto.

Metodo 1 – Forum telematici

Il primo metodo è quello di regalare il tuo prodotto utilizzando i forum tematici online (trattasi di gruppi di discussione).

Cerca su Google “forum di [parola chiave]”, ad esempio forum di gatti e ne troverai molti: ovviamente cercherai il tuo target di riferimento, con la giusta parola chiave.

Unisciti a loro e trova una sezione appropriata per promuovere il tuo prodotto o contatta i membri tramite un messaggio privato.

In ogni caso, dì loro che hai un nuovo prodotto che fornirai gratuitamente, in cambio di una recensione / testimonianza positiva se gli piace!

Metodo 2 – Renditi utile

Ogni volta che un potenziale cliente ti contatta ponendo una domanda sul tuo prodotto o una domanda generale per apprendere qualche informazione… sforzati di essere utile: rispondi alle sue domande al meglio delle tue capacità.

E poi offrigli il tuo prodotto gratuitamente in cambio di una testimonianza, se gli piace.

Metodo 3 – Elenchi di potenziali clienti

Contatta dei potenziali clienti da un elenco di e-mail, fan della pagina Facebook, follower su Twitter, etc… e dì loro che darai loro il tuo prodotto gratuitamente in cambio di una testimonianza.

Ricorda di mantenere il messaggio semplice e diretto.

Come ottenere risultati migliori

In questi primi 3 metodi puoi dar via il tuo prodotto gratuitamente: come ti dico sempre, dovrai tenere sott’occhio la tua cassa, per capire quanto puoi esporti. Ricorda: non dovrai dare fuori prodotti gratis per sempre, ma solo temporaneamente, allo scopo di acquisire le prime testimonianze che poi daranno il botto alla tua attività.

Puoi dire loro che lo stai dando gratuitamente per un periodo di tempo limitato, fino a quando non ricevi 5 o 10 ulteriori testimonianze: la sincerità paga sempre!

Oltretutto avranno maggiori probabilità di accettarlo perché le persone detestano l’idea di perdere una buona occasione. Quindi lavora sempre su questi due parametri: scarsità e urgenza.

Raccontagli un po’ dei vantaggi e delle caratteristiche del tuo prodotto, in modo che si interessino.

Naturalmente non tutti accetteranno di provarlo, anche se è un prodotto gratuito.

Ma anche soltanto 3 testimonianze saranno sufficienti per creare la tua prima lettera di vendita (o report, o il materiale di marketing che devi creare)!

Metodo 4 – I tuoi clienti

C’è infine un quarto metodo: aggiungere tutti coloro che acquistano il tuo prodotto in un nuovo elenco.

Crea un messaggio di follow-up che si interromperà dopo una decina di giorni, in cui chiedi loro se tutto sta andando bene con il loro nuovo prodotto … e se sono disposti a inviarti una testimonianza se gli è piaciuto.

Semplifica il processo, dì loro di rispondere all’e-mail di follow-up… oppure metti un modulo sul tuo sito web che possano compilare.

Prometti loro un bonus gratuito (ad esempio un report speciale, un video, un file audio, ecc.) se ti inviano una testimonianza. Le probabilità di ottenimento di una testimonianza saliranno di molto.

Casi studio

È la migliore testimonianza che puoi ottenere.

È una forma di testimonianza più lunga e più dettagliata perché il potenziale cliente spiega precisamente come ha utilizzato il prodotto e i risultati raggiunti.

Per ottenere la cosiddetta case history, occorrerà “formare” i tuoi potenziali clienti … insegna e aiutali a utilizzare il tuo prodotto fino a quando non ottengono risultati!

Offri il tuo aiuto gratuitamente se sono disposti a condividere il loro successo e i risultati come Caso Studio.

Richiedere un Caso Studio richiede un po’ più di tempo, ma è una delle migliori testimonianze che puoi ottenere.

Qualunque metodo userai, chiedi sempre loro di allegare o mettere un link alla loro foto, perché le testimonianze senza foto sono molto più deboli, e rischiano di passare per false.

E adesso… al lavoro: caccia grossa ai tuoi Testimonial!

Aut Caesar, aut nihil!

Articolo di Andrea Cesaro, Caesar Networkers

Articoli correlati

Come fare Lead Generation con un software di Marketing Automation

La redazione

10 passi e 6 domande per ritrovare forza nelle avversità e avere successo di Lucia Giovannini

La redazione

Lo stretto rapporto tra Inbound Marketing e Marketing Automation

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali