Vendita

4 Errori da evitare su Instagram di Gennaro Barricelli

Personal brand, online store, ristorante, hotel, cafè… Un’infinità di attività online e offline possono ottenere eccellenti risultati con Instagram.

Alcuni profili anche se già su Instagram non riescono a convertire followers in clienti.

Errori fatali bloccano il naturale meccanismo di conversione, eccone alcuni:

#1 Il numero di followers è tutto.

Nulla di più sbagliato. Avere 100k followers e nessuno in target non ti farà vendere neanche una pizza! Comprare followers è veramente la cosa più sbagliata che si possa fare. Oltre a rischiare la cancellazione del profilo, si compromette l’engagement e si sprecano soldi investibili in strategie di crescita reale.

#2 Mi vergogno.

Vergognarsi di mettere la propria “faccia” nelle storie e nel feed di Instagram è come quel sarto artigiano che si nasconde sotto al bancone quando entra una sposa per un vestito. Se non c’è interazione con i tuoi followers difficilmente potrai invogliare all’acquisto.

#3 I social sono una perdita di tempo e io non ne ho.

Se per perdita di tempo intendi creare un sistema di pubblicità che può raggiungere fino a 1 miliardo di utenti allora c’è qualcosa di sbagliato nel tuo pensiero. E’ vero che i social possono essere una distrazione ma solo se non usati correttamente. Molte attività basano le loro entrate esclusivamente dal traffico derivante dal profilo Instagram.

Non avere tempo per gestire il profilo non vuol dire che il social ti fa perdere tempo. Puoi sempre affidarti a professionisti per la gestione totale del profilo.

#4 Gli hashtag non servono o li uso Male.

Tra i grandi errori degli Instagrammer c’è l’uso disinibito degli hashtag. Ti piace la #pizza? Ecco che vedi foto di ragazze in piscina, cani buffi, ragazzi con i motori… Sei mai stato a #vienne? Io penso proprio di sì perché c’è anche la foto del Colosseo!

L’uso scorretto degli # o il mancato inserimento nuoce molto alla visibilità del post e dell’intero profilo.

Come si sviluppa il proprio business su Instagram?

Oltre a evitare gli errori menzionati prima, bisogna intraprendere una strategia specifica ad ogni tipo di attività. Ci vuole un contatto diretto tra follower e instagrammer. Bisogna anche creare una community in target in modo da poter convertire followers in clienti.

Occhio a non vederli come portafogli ambulanti, sono persone reali interessate a te!

Tutto sta nel creare un sistema che Funzioni e Farlo Funzionare.

Bisogna attrarre, educare, creare curiosità ed offrire la soluzione che può aiutare chi ti segue a migliorare la propria vita.

 

Sono Gennaro Barricelli, ho 28 anni e sono nato e cresciuto nella provincia di Forlì in Romagna. A 23 anni ho deciso di cambiare vita e diventare un nomade digitale. Mi sono trasferito in Nicaragua nel 2014 però ogni anno torno in Italia per stare con famiglia e amici, poi anche per fare scorpacciate del mio piatto preferito tagliatelle ai porcini. Con dedizione da 4 anni mi occupo di digital marketing. Studiando il mercato mi sono reso conto che c’era bisogno di una guida professionale per chi volesse sfruttare al massimo Instagram per sviluppare il proprio business online.

Nel 2018 è nato IGFunziona in società con Matteo Mercadante esperto LinkedIn. Ho fatto della mia passione per i social il mio mondo lavorativo e personale.

Articoli correlati

8.5 Qualità di un Sales Leader. Quante ne hai?

La redazione

Cogli le obiezioni e inizia a vendere

La redazione

Il tuo sistema di vendita non funziona? Jeffrey Gitomer ti spiega il perché

La redazione

Lascia un commento

Per offrirti un' esperienza di navigazione efficace il nostro sito utilizza dei Cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Chiudi Trattamento dei dati personali